7/17/2013

1114 - emeritus

A volte al mattino quando mi capita di andare al centro commerciale vedo in giro diverse persone anziane, di quelle proprio anziane che camminano con il bastone o con il walker. A volte fanno la spesa, a volte passeggiano per i negozi, da sole o in gruppetti.
Un paio di volte le ho viste scendere/salire dal furgoncino che le porta li... allora curiosa sono andata a vedere di che si tratta, qui la chiamano Retirement Community

Ho letto che ci sono diversi "programmi": si puo' vivere li' in modo indipendente (semplicemente c'e' qualcuno che fa le pulizie ecc) e usufruire dei programmi della comunita' (per fare due chiacchiere, socializzare, semplicemente non stare da soli). Oppure se si ha bisogno di assistenza per vivere c'e' un altro tipo di programma (assisted living) dove si viene aiutati a lavarsi ecc. Oppure ci sono programmi per chi ha bisogno proprio di assistenza medica da parte di dottori/infermiere. Oppure si puo' stare li' solo a breve termine (tipo dopo un'operazione o se si ha bisogno di assistenza solo per un determinato periodo di tempo).
Ci sono le foto della comunita' e degli appartamenti singoli.
Figo.
Quanto costa?
Rates starting at: $3,370.00
Vorrei sottolineare "starting".

Ora capisco perche' nessuno paga il college per i figli... qui bisogna iniziare a mettere i soldi da parte per quando si e' anziani :-/

PS e poi c'e' l'opzione che se si vive a casa propria si ricevono delle visite per vedere se va tutto bene

13 commenti:

CeciliaChristine ha detto...

Beh, forse è meglio così che in Italia, mia nonna con alzheimer si è rotta entrambe le gambe e dopo nemmeno 2 settimane vogliono rimandarla a casa, perché a Roma non c'è nessuna struttura che voglia i malati di alzheimer ... :-(

Marica ha detto...

oh, si, sinceramente mi sembra un bel posto per vivere.. mi lascia perplessa il prezzo :-/
ma cercando on-line ho visto che andando verso l'entroterra si trovano posti a 1500 dollari al mese come base (cioe' senza cure), mentre andando verso la jolla si arriva fino a 5000 dollari al mese (sempre senza cure).

Valentina ha detto...

Certo il costo ha il suo perche'pero'é comunque meglio che certi nostri ospizi dove il massimo della vita é la partita a briscola.

Un giorno eravamo da Home Depot e improvvisamente eravamo cirondati da persone anziane (tipo Giapponesi a Roma), come dici tu nelle condizioni piu'disparate da chi era bello arzillo a chi aveva l'ossigeno. Compravano la qualunque chi prendeva le lampadine chi, il ventilatore...
Quandos iamo usciti fuori erano parcheggiati 3 mini autobus di questi centri, li avevano portati a fare shopping :D

Trinity ha detto...

In Italia un ospizio costa circa 1000€ al mese, nei paesini abruzzesi. Non mi stupisce che in grandi città americane arrivi a costare più del doppio.
In Germania si paga, con le tasse sullo stipendio da dipendente, una parte dell'affitto per questo genere di residenze per quando si sarà anziani. Fanno bene.
E comunque hai ragione, bisogna iniziare a mettere da parte soldi da adesso!

Anonimo ha detto...

Ciao, ti leggo spesso ma scrivo poco, oggi non so ressitere, forse perchè l'argomento "sistemazione del vecchietto" non mi è del tutto estranea.
Sinceramente trovo questi posti molto tristi e malinconici e mi auguro che nessuno tra coloro che mi è vicino senta mai il bisogno di ritirarsi in qualcosa di simile.
In fondo, con le cifre che citi, una persona che non abbia particolari esigenze di cura, ma solo bisogno di assistenza nella vita quotidiana, può tranquillamente continuare a vivere a casa sua, nel suo quartiere e con accanto i soliti volti noti.
Poi magari lì da te è diverso non so.
Questa però è la scelta che abbiamo fatto noi in famiglia e devo dire che è comunque bello poter andare a trovare la mia prozia, a casa sua, portarle i pronipoti, farsi un giro ai soliti giardinetti e scoprire che la signora che l'aiuta, piano piano, comincia a cucinare "come dice lei"
ciacco
Ciacco

Ali ha detto...

Conoscevo l'esistenza di queste community dal film con Cameron Diaz "In her shoes" e ho sempre pensato che mi piacerebbe, da anziana, finire in un posto così... Certo i prezzi sono allucinanti... credo che qui in Florida costino meno!! Guardo e ti dico, magari ci si ritroverà li un giorno!! hahaha

Il Frutto Della Passione ha detto...

E' un bene che ci siano certe strutture, nonostante io sia dell'idea che, nei limiti del possibile, invecchiare a casa propria sia l'opzione migliore.
In ogni caso, il prezzo è talmente alto, che la possibilità sopracitata temo sia obbligatoria per molti.

La riflessione che ne segue è... noi non avremo nemmeno mai una pensione!! Meglio ignorare questo pensiero, visto che non so nemmeno dove mi vedo da qui a dieci anni ;)

Cortès ha detto...

Credo che siano veramente poche, ma poche poche le persone che si ritirano volontariamente in questi posti. Di solito sono messe lì dai figli quando non possono occuparsene. Io preferirei restare a casa anche a costo di non essere assistito.
Il servizio a breve termine per i momenti di necessità è una bella cosa, ma fa pensare che la famiglia, che in queste situazioni si stringe attorno a chi ha bisogno, non esiste proprio più. Anche da questo lato dell'oceano stiamo andando in questa direzione.

Mel. ha detto...

me ne ricordo un paio a la jolla shores (vista oceano ovviamente) da fare invidia ai migliori hotel! :)

Anonimo ha detto...

Penso che sia ottimo che ci sia questo tipo di strutture, penso sarebbe un'idea imprenditoriale ottima anche in italia. Dipende poi anche dalla mentalità, ma credo che nel caso dei tuoi vecchietti sia considerata una scelta attiva e non passiva, cone viene vissuto qui l'ospizio per anziani. Io ne avevo visto uno privato in un paese vicino roma, più che decoroso, con varie attività ma tutte fatte all'interno della casa e la rata era. Circa 1400 euro circa 5 anni fa.
Agnes

Marica ha detto...

valentina: anche secondo me non sono male! fanno un sacco di "attivita" e soprattutto stanno in compagnia!

trinity: uh non pensavo costasse cosi' tanto anche dalle nostre parti...

ciacco: quello che dici tu e' vero, ha senso, ma nella mentalita'/cultura italiane...
qui in america spesso le famiglie sono "sparpagliate" per gli USA, o cmq e' raro che genitori e figli vivano nella stessa citta', per non parlare di genitori e nipoti...
quindi vivere "in famiglia" diventa difficile.
e poi con il fatto che tutti si spostano piu' facilmente, anche gli stessi vicini di casa cambiano spesso, e forse alla fine anziche' ritrovarsi a vivere a casa propria ma tra estranei si preferisce andare a vivere tra coetanei e condividere gli interessi
NOn so.. in effetti non mi ci trovo e non so dire cosa preferirei fare, pero' non mi sembra male come soluzione.

ali: ahahaha, si se costano meno veniamo da te in florida :-)

il frutto della passione: beh, si, per noi e' presto pensarci... ma come dici tu credo che i prezzi siano cosi' proibitivi che diventa un lusso poterci andare :-/

cortes: un po' e' cme dici tu, la famiglia non esiste piu'.. o meglio, la famiglia americana e' MOLTO diversa dalla famiglia italiana, anche all'interno della famiglia i legami sono meno forti, si tende di piu' a pensare ognuno per se stesso.

mel: quello e' proprio per i ricchi!!

agnes: si, la mentalita' e' diversa... come dici tu, prob in italia e' una scelta "passiva", ma secondo me qui ci vanno volontariamente... insomma, se hanno i soldi, non vedo perche' non vorrebbero voler andarci...

Moky ha detto...

Più di 3.000 $ sono una bella cifra davvero. Per noi comuni mortali è un prezzo proibitivo.
Le ns case di cura, o ricoveri, come dir si voglia, partono dai 1.500 €, ma non hanno nulla a che vedere con queste strutture!!!
Sigh!!!

Marica ha detto...

pure 1500 euro mica sono pochi, eh!!