10/18/2013

1135 - a raccogliere le mele

Lo scorso weekend siamo andati a raccogliere le mele a Julian.
Di Julian avevo gia' parlato un paio di anni fa (qui), piu' o meno ci andiamo una volta l'anno, in autunno, ma non eravamo mai andati a raccogliere le mele.
Julian e' appunto famosa per le mele, e quando e' la stagione alcune "aziende agricole" aprono le porte al pubblico: per 10 dollari (circa) si compra una busta vuota, poi si entra nei campi e si puo' riempire a proprio piacimento :-)
Qui c'e' l'elenco dei posti dove andare (alcuni vendono semplicemente le mele, altri offrono l'opzione u-pick)... in base a quanto scritto e grazie a delle reviews trovate su internet avevo scelto un bel posto (con anche trattore e animali della fattoria), ma poi quando siamo andati li' non l'abbiamo trovato e ne abbiamo scelto un altro :-/.

Quando il contadino ci ha dato la busta dove mettere le mele pensavo stesse scherzando.. .mi sembrava piccolissima! Ma poi ottimizzando il volume dei vuoti e reggendo con le mani una piccola piramide che sporgeva in fuori (e senza farmi vedere all'uscita) siamo riusciti a riportare a casa 2,3 kg di mele. Facendo le opportune conversioni, le abbiamo pagate $1,50 al pound, erano mele biologiche, ed e' lo stesso prezzo a cui pago le mele biologiche quando sono in offerta (altrimenti costano di piu'). Certo economicamente non conviene farsi tutta quella strada in macchina per andare a procurarsi le mele, ma nemmeno le abbiamo stra-pagate.

Quello che e' senza prezzo e' stato guardare Little D divertirsi.
Anche se gli avevo spiegato tutto di dove stavamo andando e perche', quando ha visto le mele sugli alberi era un po' perplesso :-), ma poi si e' divertito tantissimo!
Gli alberi erano piccolini e la frutta era anche sui rami bassi, per cui D la poteva raccogliere da solo e mangiarle direttamente sul posto (in realta' il contadino aveva detto che potevamo assaggiare i vari tipi di mele per scegliere quali raccogliere, ma noi almeno 2 o 3 mele a testa le abbiamo mangiate :-) ).


Vista la proporzione tra mele "buone" ancora sugli alberi e mele con il buco, sugli alberi e a terra, ho capito perche' quelle bio costano cosi' tanto!

Dopo la raccolta siamo andati in paese per pranzo, ovviamente concluso con una fetta di torta di mele calda accompagnata da gelato alla vaniglia :-)

Ho ripensato a quando ero piccola... per me era normale andare a raccogliere la frutta dagli alberi (e altre piccole cose da vita di campagna), ma per i bimbi di citta' e' un'esperienza importante mostrare da dove viene quello che mangiamo :-)

10 commenti:

Donna con Fuso ha detto...

le mele organiche a nyc le puoi pagare anche 1,5 each quindi a me pare un oooottimo prezzo!
Ma SP piccolo contadino è molto meglio!

Anonimo ha detto...

sì infatti tra i ricordi belli della mia infanzia c'è tutto il giro orto frutteto dai nonni, impagabile!!!!
La foto è meraviglioso, l'albero così piccino che gran tenerezza!!!
Torta di mele con gelato per me è un dolce sopraffino, un po' tedesco.
bacioni Sandra frollini

sfollicolatamente ha detto...

Uh bello belloo, pick your own fruit! Noi eravamo andati a raccogliere le fragole in UK e ne avevamo raccolte e mangiate talmente tante che poi mi era rimasto il mal di pancia tutta la sera. aaaaha fond memories :-)

Serena Semplicemente ha detto...

Mi sembra un ottimo modo per invogliare i bambini a mangiare la frutta, vuoi mettere quanto sono più buone le mele raccolte con le proprie manine di quelle comprate sul mercato?

mamma, che emozione! ha detto...

Divertente!

Anonimo ha detto...

In italiano si dice "mele biologiche", non "organiche".

Mario Rossi ha detto...

Quindi anche lì fanno come in Italia dove la frutta a Km 0, senza spese di raccolta, trasporto e rincari, viene a costare più di quella al dettaglio nei supermercati?
LOL

Da noi in questo periodo lo fanno con le castagne, paghi e raccogli, a volte ti fanno pagare anche quello che hai trovato, a volte solo l'ingresso e tieni tutto quello che puoi tirar su, peccato che i boschi siano stati spazzolati prima dai proprietari, i quali han già raccolto tutte le castagne migliori che poi ti rivendono quando torni con un misero sacchettino di castagne grosse come acini d'uva....

Stefania Bracchi ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...

Bellisssima come iniziativa!! Certo, è bello per i bambini raccogliere le mele si divertono...ma anche i grandi si divertono :D .....mi hai fatto venire l'aquolina in bocca con la torta di mele calda e gelato. Ben fatto Marica!! Un abbraccio Sira

Marica ha detto...

donna con fuso: :-D

sandra: :-) gnam!

sfolli: ma senza la Picca, giusto? perche' anche noi a primavera siamo stati tentati dallo u-pick delle fragole, ma ci siamo fermati al pensiero di Little D cosparso di fragole :-)

serena: esatto, ne ha mangiate tantissime! :-)

mamma che emozione: :-)

anonimo: hai ragione... e' che ci sono alcune parole inglesi che mi si italianizzano cosi'.. tipo sherare.. ora lo correggo, grazie :-)

mario rossi: ma no, no... alla fine il prezzo era come quello delle mele organic quando le trovo in offerta :-)

Sira: un abbraccio!!!