3/30/2013

1081 - mezzi uomini e nuova iorche

Il grande giorno e' arrivato e finalmente oggi il marito e Tizio hanno fatto il "mezzo uomo di ferro" detto anche half-ironman 70.3. Un allenamento lunghissimo iniziato praticamente a luglio scorso e che ci ha rubato tanto del tempo che potevamo trascorrere in tre, che ci ha fatto cenare alle 9:30 di sera, che mi ha fatto rinunciare a pilates, che ci ha tolto i sabati ecc ecc.
Decisamente non ho supportato, mi sembra tanto aver sopportato.
Ma il grande giorno e' arrivato, gli uomini di ferro si sono svegliati alle 3:30 del mattino e sono andati a fare la loro gara, che tipo bisognava stare li' alle 4:30 per lasciare le cose e poi il numero e poi il pettorale e questo e quest'altro.. e poi alle 7 hanno iniziato, prima nuoto, poi bici e poi corsa. E il marito ha telefonato che erano le 13 passate e dice che ci ha messo circa 5 ore e mezza, e quando sono tornati erano tutti rossi scottati dal sole che non si erano messi la protezione solare, oltre a essere distrutti di sonno e stanchezza.

Il grande giorno e' arrivato... e siamo qui che facciamo tutti i bagagli, mentre i piu' piccoli dormono tranquilli. E tra poche ore suona la sveglia, e con il nostro furgoncino preso in affitto andremo tutti in aeroporto (sperando che i bagagli entrino.. in realta' siamo tutti sicuri che non entreranno ma al piano B non ci vogliamo pensare) e voleremo verso nuova iorche dove trascorreremo sei giorni.
E anche se le temperature sono da brivido io mi rifiuto di passare dalla manica corta al piumino, e allora gia' lo so che avro' freddo, ma no, non ce la posso fare.
[tranquilli, per Little D ci sara' il giubbetto imbottito, gentilmente prestato da Little Sempronio].

Il grande giorno e' arrivato.

Ah, buona Pasqua a tutti.
Io saro' off-line fino al rientro :-)

3/29/2013

1080 - Ancora sulla fauna locale

Ieri stavamo uscendo in bici piu' rimorchietto dietro, Little D era gia' legato al suo posto e io stavo per chiudere la porta del garage dietro di noi, quando l'occhio mi e' caduto su qualcosa di "insolito".
Il primo pensiero e' stato "corro subito a prendere la macchinetta fotografica", subito seguito da "no, non posso lasciare Little D legato nel carrettino affianco a questa cosa".

E cosi' ho slegato D, ho preso la macchinetta fotografica quella vecchia, e con il bimbo che si dimenava in braccio non sono riuscita a far di meglio:


Era lungo circa 30 cm, ma non capivo cosa fosse, perche' dalla posizione sembrava una lucertolona, ma non aveva le gambe. Ho chiuso il garage e ce ne siamo andati, al ritorno non c'era piu' e da allora non e' piu' stato visto. Sono sempre piu' contenta di avere le zanzariere alle finestre, perche' di certo non vorrei ritrovarmelo in casa!

Lo ha identificato la mia amica Cristina: si tratta di un Alligator Lizard, in particolare e' il San Diego Alligator Lizard (qui altre foto). Guardando le foto ho capito che le gambe o erano attaccate al corpo o erano mimetizzate dal mulch.
"The lizards can frequently be found near human habitation and are notable for their fearless self-defense; they will often bite and defecate if handled. In the wild they eat small arthropods, slugs, lizards, small mammals and occasionally young birds and eggs. "
Pare che da queste parti sia abbastanza diffuso....  ma io spero di non rivederlo.
[mi e' capitato invece due volte di vedere dei coniglietti, ma non sono ancora riuscita a fotografarli]

3/28/2013

1079 - Legoland, finalmente!

Nel lontano 2002, durante il nostro secondo viaggio in bici, abbiamo visitato il Legoland di Billund, in Danimarca. Me ne sono innamorata.
Quando nel 2009 ci siamo trasferiti qui e ho scoperto di avere un Legoland vicino casa ho iniziato a fare pressioni sul marito "Andiamo a Legoland? Andiamo a Legoland?", e la risposta era sempre "quando ci viene a trovare qualcuno che ci vuole andare".
[beh, no, andarci da sola non me la sono sentita]
Finalmente l'occasione e' arrivata, e domenica scorsa siamo andati!!!

Anche se non abbiamo fatto quasi nulla perche' Little D e' ancora troppo basso (a parte il giro sul trenino e sull'aeroplanino dei piccoli) e anche se Little D si divertiva forse piu' a raccogliere le foglie per terra che altro, e' stato in qualche modo magico (soprattutto ripensando al lontano 2002 e a tutto quello che c'e' stato nel frattempo).

Ma veniamo al dunque.
Il Legoland California si trova a Carlsbad, che e' una cittadina a nord di San Diego.
E' stato inaugurato nel 1999, il terzo dopo Billund (1968) e Windsor (1996), ma il primo in assoluto fuori Europa.. ed il primo ed unico ad avere anche il Water Park (per accedervi pero' bisogna comprare un biglietto piu' costoso, che noi non abbiamo preso stavolta).
Non sono una grande fan dei parchi a tema, ma il Legoland mi piace molto... con i suoi omini ad altezza naturale e tanti altri particolari costruiti di mattoncini!
Tipo che ad un certo punto ci sono questi pirati da cui proviene musica, e mentre suonano si muovono, e quello di sinistra pigia tutti i bottoncini del flauto... e tante altre piccole cose :-)
La maggior parte del tempo l'abbiamo passata nella parte dei piccolissimi e nel miniland, dove ci sono le repliche delle citta' costruite in Lego (ed animate), e Little D si e' divertito molto a guardare gli autobus e i camioncini di New York :-)

Bello... voglio fare la costruttrice di modellini lego!!!

1078 - il backyard

In queste ultime settimane ci siamo dedicati a sistemare il giardino, o meglio a farlo sistemare.

Abbiamo chiamato il tecnico della spa e abbiamo fatto controllare che tutto funzionasse bene, poi abbiamo svuotato e pulito la "vaschetta", l'abbiamo riempita di nuovo, ordinato un nuovo coperchio (a norma di sicurezza) che e' arrivato proprio qualche giorno fa, ora dobbiamo solo comprare una colla speciale per incollare i "locks" sul pavimento.


La spa e' stata inaugurata qualche giorno fa dal marito con Little D.

Ci siamo fatti fare diversi preventivi per far sistemare il backyard:
- togliere tutte le erbacce e le foglie cadute (strati e strati),
- togliere le pianticelle "andate a male",
- far potare gli alberi,
- sistemare gli sprinklers per innaffiare,
- piantare nuovi alberi e nuovi fiori.

Il primo giardiniere ci e' sembrato super-esperto in fatto di piante, le ha guardate tutte e ci ha dato consigli specifici. Preventivo: 4000 dollari.
Il secondo giardiniere era piu' alla mano, si e' focalizzato soprattutto sugli sprinklers mentre sulle piante non ha detto quasi nulla. Preventivo: 2000 dollari.
Il terzo giardiniere e' arrivato con il suo socio.... non sono stati di molte parole, io avevo l'impressione di avere davanti due baywatch piu' che due giardinieri, e infatti poi facendo una ricerchina on-line ho trovato loro foto mentre facevano surf :-P. Preventivo: 3000 dollari.
La cosa che mi ha lasciata perplessa e' che su un certo albero il primo giardiniere ha detto "va assolutamente potato", il secondo ha detto "sta benissimo cosi'" e il terzo ha detto "va tolto al piu' presto".
Anyway... alla fine abbiamo scelto il secondo giardiniere, sia perche' il preventivo era migliore sia perche' quello di cui abbiamo bisogno e' di dare una bella ripulita e rendere il giardino funzionale e vivibile, non di creare una piccola versaille :-)

E cosi' una decina di giorni fa e' iniziata la grande pulizia del backyard.
Hanno lavorato in tre persone per quasi due giornate intere (giusto per far capire che no, non avremmo potuto farlo noi, tanto piu' con Little D al seguito). Questa e' la situazione attuale.




Hanno pulito il pulibile, ridato una forma ad alberelli e cerspugli, sistemata l'irrigazione, e coperto tutto con il mulch, che non so esattamente come si traduca in italiano, ma serve per conservare l'umidita' del suolo ed impedire la crescita di erbacce.
Passati dieci giorni dallo spray anti-erbacce, i giardinieri torneranno a lavoro per piantare alberi e/o pianticelle e fiori, su cui abbiamo dato qualche linea guida di quello che ci piace e di quello che non ci piace.

Intanto sia perche' Little D sta superando la fase "metto tutto in bocca", sia perche' le giornate sono sempre piu' lunghe, sia perche' il giardino e' piu' pulito, abbiamo iniziato a passare piu' tempo nel backyard... e ieri avevo un piccolo "aiutante" per innaffiare i vasi :-)

3/19/2013

1077 - il paradiso dei bambini, il coniglio e il finocchio

Mi ricollego all'ultimo post e riprendo in tema di asili.
[Ultimamente sono stata in deficit di tempo, e nei prossimi giorni non credo andra' meglio... ma spero di ritagliarmi un po' di blog-time e scrivere sulle nuove avventure/disavventure in tema di renovation, sullo Zoo e sul Legoland :-) ]

Dopo aver letto tutti i commenti al post precedente ho deciso di allargare il mio raggio d'azione e considerare anche gli asili un po' piu' distanti. Ne ho trovati un paio da andare a vedere, che pero' accettano bambini dai due anni compiuti (e poi ce ne sono altri che li accettano dai due anni e mezzo). Oggi siamo andati a vedere il primo di questi due, che quindi chiamero' Asilo numero 4.
Avevamo il tour prenotato per le 10, e insieme a me e Little D c'era una coppia di genitori.. il che e' stato un bene perche' loro hanno fatto domande a cui io magari non avrei pensato, pero' e' anche stato un male perche' il tour cosi' e' stato decisamente lungo (45 minuti) e io gran parte del tempo l'ho passata a inseguire Little D (a cui l'asilo e' piaciuto... molto!) e a raccogliere il peluche a forma di coniglio che aveva preso all'ingresso ma che veniva mollato ogni 30 secondi per qualcosa di piu' interessante!

Abbiamo visto: due classi per i bambini di 2 anni (2 insegnati per classe, 7 bambini per insegnante), due classi per i bambini di 3 (2 insegnanti per classe, 8 bambini per insegnante), due classi per i bambini di 4 (2 insegnanti per classe, 10 bambini per insegnante) e una classe per i bambini di 5, piu' un playground esterno (diviso per fasce d'eta' as well). Ogni classe era spaziosa e luminosa, con varie sezioni per fare varie cose, e attivita' adatte alle eta'... nella classe dei bambini di 2 c'erano cucine giocattolo, letti giocattoli e bambolotti, nelle classi dei 3 c'erano bambine che coloravano fogli con il proprio nome e altre che costruivano caterpillars... nelle classi di 4 e 5 c'erano esperimenti in atto con strane sostanze verdi e una nave dei pirati in via di costruzione :-D
Bellissimo! Fuori scivoli, altalene, sabbia e... un coniglio! Si, un coniglio vero... che appena ha visto Little D ha intuito che era un bambino "nuovo" (e quindi pericoloso) e ha iniziato a nascondersi dietro i vasi, mentre Little D cercava di prenderlo :-/
Mi ha fatto veramente un'ottima impressione.
La signora che ci ha accompagnati a fare il tour, la direttrice, e' bravissima. Ci ha spiegato che i primi giorni e' consigliato andare insieme al bambino e spiegargli le varie attivita', accompagnarlo, stare con lui fin quando non e' "pronto". Ci ha spiegato cosa fanno quando il bambino piange perche' la mamma va via... non lo prendono in braccio, perche' loro sono ancora estranei per lui, sarebbe un abuso di privacy, ma cercano di distrarlo, gli spiegano le cose, fanno vedere i giochi, fin quando non si guadagnano la fiducia dei bimbi.
In ogni classe in cui andavamo c'erano bambini che venivano a salutare la direttrice, e lei li salutava tutti per nome!!  Ei bambini erano veramente tanti! :-)

Visto che mi era tornata voglia di essere bambina solo per andare in quell'asilo, le ho chiesto come funzionava per la soglia dei 2 anni d'eta'. Mi ha spiegato che l'anno scolastico inizia a settembre con i bambini di 2 anni, siccome Little D 2 anni li fara' a novembre lei puo' avvisarmi se a settembre resta un posto libero e io posso "riservarlo", cioe' pagare da settembre anche se poi Little D inizierebbe a novembre... cioe' a dicembre. Se non restano posti liberi, mi posso mettere in lista d'attesa, e se si libera un posto durante l'anno ci avvisano, dice che puo' succedere perche' la gente si sposta spesso per lavoro.
Oppure iniziare nel settembre 2014 nella classe dei 2 anni (dove sarebbe cmq uno dei piu' grandi).

Bene cara direttrice.. parliamo dei prezzi allora.
Tre ore al gorno, 5 giorni a settimana, $1265... per 3 giorni a settimana $948, per 2 giorni $675.
Prezzi mensili si intende, piu' $250 di iscrizione.
Per il full time sono circa 300 dollari in piu' al mese.
E' vero, i bambini piu' grandi pagano di meno, circa 300 dollari in meno (almeno sul full time).

Abbiamo ringraziato, abbiamo salutato, abbiamo preso la macchina e siamo andati direttamente al supermercato biologico, dove ho comprato un finocchio a tre dollari. E' la prima volta che lo compro in america, visti i prezzi... ma ho capito che se non lo mangio prima che Little D va all'asilo non lo mangero' piu'.

PS l'altro giorno su facebook in un gruppo di mamme a san diego ho chiesto se ci fossero mamme che hanno lasciato il proprio lavoro per stare a casa con i bambini perche' era economicamente conveniente, mi hanno risposto in tre:
"Among many reasons but yes it was better financially for me to stay home with our babes "
" I always wanted to stay home but yes a lot of people do, especially if you have more than one kid or no family nearby to help watch them. Day cares are so expensive!"
"yes"

3/12/2013

1076 - Asilo

Nelle settimane scorse ho iniziato ad informarmi in tema di asili per Little D, ed ho scoperto che (correggetemi se sbaglio):
- l'asilo dell'obbligo (se cosi si puo' chiamare) e' il kindergarten, e vi possono accedere tutti i bambini che hanno compiuto i 5 anni entro il primo settembre (in realta' il kindergardtn non e' nemmeno obbligatorio, i bambini possono iniziare direttamente la scuola a 6 anni, sempre compiuti entro il primo settembre);
- per i bambini nati tra il 2 settembre e il 2 dicembre (e quindi ci rientriamo di pochissimo) c'e' la possibilita' di andare al transitional kindergarten, che e' come un anno di pre-asilo per prepararsi all'asilo :-/;
- tutto il resto e' asilo privato a pagamento (dalle sfumature diverse.. preschool, daycare, childcare, familycare ecc, io da qui in poi lo chiamero' "asilo nido").

Little D quindi iniziera' l'asilo vero (kindergarten) nel settembre 2017... ma molto prob lo manderemo al transitional kindergarten nel settembre 2016...
Ora... io non e' che voglio mandare Little D all'asilo e intanto girarmi i pollici a casa, ma siccome abbiamo iniziato l'iter dell'adozione numero 2 (... l'avevo detto? ecco, lo sto dicendo ora!), anche se non sappiamo "quando" succedera', mi sembra che per settembre 2013 Little D sara' abbastanza grande da poter stare qualche ora al giorno senza la mamma :-)

Facendo le mie ricerche on-line ho scoperto che vicino casa ci sono tre asili nido, e siccome mi avevano detto che spesso ci sono le liste d'attesa e' meglio andare a vederli e scegliere con un certo anticipo.

Asilo nido numero 1.
L'asilo e' un edificio a se stante dentro un centro commerciale. Sono stati un po' vaghi, mi hanno detto di tornare ad aprile per fare il tour dell'asilo e mi hanno dato un foglio con le tariffe, dove io leggo che per bambini di due anni si paga (a settimana):
- $315 per 5 giorni a settimana,
- $236 per 3 giorni a settimana,
- $189 per 2 giorni a settimana.
Non so quante ore siano comprese, non c'e' scritto.... ma se devo pagare $95 al giorno mi aspetto... 10 ore? :-/

Asilo nido numero 2.
L'asilo e' dentro il complesso di edifici di una scuola elementare.
Ho visitato l'ambiente per i bambini fascia di eta' "un anno e mezzo - due anni e mezzo", e' una grande stanza con ambienti diversi... mi hanno fatto vedere i tavolini con le sedioline dove fanno pausa pranzo, dove vengono cambiati, dove studiano matematica :-/ ["si perche' i numeri sono molto importanti"], dove imparano a diventare indipendenti [vestirsi, svestirsi, lavarsi le mani, apparecchiare, sparecchiare],  dove ascoltano le storie, e lo spazio all'aperto dove fanno la mezzora d'aria :-).
Per quella fascia d'eta' prendono 12 bambini con 2 maestre.
L'ambiente mi e' sembrato "safe and healthy", anche se il "programma scolastico" mi ha lasciato perplessa.
La giornata tipica inizia alle 9 e finisce alle 12 (quindi 3 ore), con pausa pranzo dalle 11:30 alle 12 .. con il cibo che ognuno si porta da casa nello zainetto.
Prezzi mensili:
- $845 per l'orario standard (circa $14 l'ora, considerando 20 giorni mensili);
- $945 per l'orario esteso cioe' dalle 9 alle 2:30 tutti i giorni (circa $8.6 l'ora, considerando 20 giorni mensili);
- $1110 per l'orario da genitori che lavorano cioe' dalle 7:30 alle 6pm (circa $5.3 l'ora, considerando 20 giorni mensili);
- $630 per l'orario esteso part-time cioe' solo lun, merc e ven ($9.5 l'ora considerando 12 giorni al mese).

Asilo nido numero 3.
E' un family-care, cioe' c'e' questa signora che ha trasformato parte della sua casa in asilo.
L'ambiente non mi e' sembrato ne' molto safe (c'erano due cancelletti traballanti) ne' particolarmente pulito (con la moquette ovunque) ne' tanto spazioso. Mi ha detto che ha due signore che l'aiutano e in tutto prende 12 bambini, di eta' compresa tra i 18 mesi e i 4 anni. L'orario e' dalle 9 alle 13, sempre con mezzora di pausa pranzo e la mezzora d'aria per giocare fuori in giardino. Anche li' stessa modalita' per il pranzo, anche li' si studiano i numeri e le lettere... mi ha detto anche che fanno dei crafts e ha tirato fuori perline e altri oggettini minuscoli che mi hanno lasciata un po' perplessa.
Il costo e' di $40 al giorno, quindi $10 l'ora.


In base a quello che ho visto (e a quello che non ho visto) io so quale e' l'asilo che mi e' piaciuto di piu'.
Poi pero' proprio in quei giorni ho letto questo post di Palme&Spaghetti... e mi sono chiesta "ma sono sicura di volerlo mandare all'asilo?" [cioe' di volerlo esporre a tutta una serie di... cose, diciamo cosi, a cui non sarebbe esposto a casa].
Poi proprio qualche giorno dopo ho letto quest'altro post di Nonsisamai, e mi sono detta "ma si all'asilo riceverebbe tanti stimoli e tanti input che io a casa non sono in grado di dargli".

Poi sono arrivati i giorni in cui abbiamo dovuto fare un po' di conteggi, e mi sono detta "850 dollari al mese per 3 ore al giorno??? per 4 anni??? e quando saranno 2 i bambini?".
Gia', che succede quando i bambini diventano due? Uno va all'asilo e l'altro no? Non mi sembra corretto.
Entrambi all'asilo? 1700 dollari al mese per tenerli fuori casa 3 ore al giorno? Per potermelo permettere dovrei trovare un lavoro che mi paghi 1700 dollari al mese per lavorare 3 ore al giorno (anzi anche meno considerando gli spostamenti), e credo sia impossibile...a quel punto dovrei mandarli nell'orario "da genitori che lavorano" e trovare un lavoro da 2220 dollari al mese per poter lavorare 8 ore al giorno, che e' piu' plausibile. Voglio io mandare i miei bambini (presenti e futuri) all'asilo dalle 8 del mattino alle 6 di sera? Beh, in italia mi sa che lo fanno tutti e quindi probabilmente ha senso fare cosi'.
Qui pero' vedo diverse mamme che invece stanno a casa con i figli... ho sempre pensato "perche' se lo possono permettere"... o forse e' il contrario? Stanno a casa perche' non si possono permettere di mandarli entrambi all'asilo? E' per questo che stanno a casa e che sforano figli uno vicino l'altro, cosi' si fanno tot anni con bambini piccoli a casa e poi quando i bimbi iniziano la scuola tornano a lavorare?
Non lo so, me lo sto chiedendo... forse e' il caso che inizio a chiederlo alle altre mamme che incontro in giro al playground, allo storytime, alla music class ecc...

3/10/2013

1075 - La Mia Targa




Ogni volta che la vedo sorrido :-)

3/07/2013

1074 - intanto il vicino...

Lunedi' saranno 4 settimane che il vicino ha iniziato i lavori a casa.
Aveva pronosticato 2 mesi di lavori.
A oggi la situazione e' questa:


Quello che si vede e' il piano superiore, la parte inferiore non si vede perche' il giardino e' recintato da un muro abbastanza alto, e io avevo Little D nel baby-carrier e non mi sono avventurata a fare le foto sporgendomi dal muro... anche perche' poi procedendo lungo la strada ho visto che il proprietario era li' dentro la parte nuova :-)

Non so quantificare esattamente quanto sia lunga l'aggiunta... direi due o tre metri.

Parlando pero' con un'amica che sta facendo anche lei lavori di ristrutturazione a casa mi ha detto che per spostare dei muri all'interno di casa bisogna chiedere approvazione al "comune" (o chi sia) e presentare diversi documenti... quindi anche il nostro caro vicino avra' dovuto ottenere i relativi permessi! :-)

3/06/2013

1073 - quanto costa

Tra le domande piu' frequenti che mi arrivano per email c'e' sicuramente "quanto costa la vita a San Diego?".
Non ho mai scritto un post al riguardo, anche se mi e' capitato diverse volte di parlare di costi... allora eccolo qui, scrivo quello che mi viene in mente, se volete sapere altri costi scrivetelo nei commenti e cerchero' di ripondere.
[Nota: quanto scrivo e' basato esclusivamente sulla mia vita qui a San Diego, son ben accetti confronti con quanto accade nelle altre citta' d'america... o nelle altre zone di San Diego!]

Trasporti
- benzina: in base al numero di ottani (87, 89 e 91) oscilla (a seconda dei giorni) tra i 4 e i 4.5 dollari per gallone... facendo due rapide conversioni direi tra 1,06 e 1,10 dollari a litro;
- quanta benzina: dipende dalle macchine, la mia fa circa 23 miglia per gallone (circa 10 km a litro);
- autobus: biglietto singolo circa $2.5, giornaliero $5 (almeno l'ultima volta che ho preso il bus), mensile circa $70

Consumi a casa
- acqua: dipende da quante persone vivono a casa, dall'uso che ne si fa, da evantuale giardino, piscina ecc... noi in questa casa stiamo spendendo circa $170 a bimestre [ma buona parte sono quote fisse], mentre a casa vecchia eravamo sui $100 a bimestre;
- elettricita': stesse considerazioni, l'ultima bolletta era di $47 (mensili);
- gas: stesse considerazioni, serve anche per scaldare casa, quindi d'inverno la bolletta e' piu' alta, l'ultima era di $78 (mensili);
- tv: si puo' avere via cavo o via satellite, di solito ci sono offerte superconvenienti per i primi due anni, poi inizia il salasso :-/, al momento noi via satellite con il pacchetto base della compagnia piu' sfigata paghiamo $65 al mese [e io ogni tanto dico che si potrebbe pure annullare, se non fosse che cosi' Little D ha i suoi 10 minuti al giorno di inglese :-/];
- internet: noi al momento paghiamo circa $30 al mese, per uno dei pacchetti piu' lenti che ci siano [cmq per noi piu' che sufficiente];
- telefono: a casa non abbiamo il fisso, io il mio cellulare lo ricarico ogni due mesi con $50 [e cmq lo uso poco... il marito che lo usa molto di piu' spende molto di piu' :-) ]
(arrivera' in futuro post piu' dettagliato sulle offerte di telefonia, internet e tv)

Cibo
dipende da cosa si compra e dove, se organic o meno... in linea di massima cerco di comprare organic tutto quello che viene mangiato da Little D
- latte (organic): tra i 3,5 e i 4 dollari per mezzo gallone, diciamo circa 2 dollari a litro;
- pasta barilla: $1,5 per mezzo chilo (quando in offerta);
- pane fresco: circa $3 (e piu') per pagnottella (pagnottella cmq piccola);
- baguette: circa $2;
- succo di frutta (fatto di frutta): $3,5 per mezzo gallone;
- finocchio: non l'ho mai trovato che costasse meno di $2,5 (a singolo finocchio), e non l'ho mai comprato;
- broccoli (organic): circa $3 al chilo;
- mele e pere (organic): da $1,5 al pound in su' (dove 1 pound = 0,45 kg);
- uva (organic): troppo (non ricordo quanto)
- carote (organic): $1 al pound;
- uova (organic): $5 per 12 uova (non organic costano la meta');
- patate: da $0,70 al pound in su;
- cetriolo: se organic puo' arrivare a costare molto;
- salmone fresco: circa $16 al pound;
- merluzzo fresco: circa $12 al pound;
- ecc....

Affitti
Variano tantissimo in base alla zone, metratura, tipo di pavimento ecc... ho un paio di esempi:
- zona UTC (zona abbastanza vicino all'universita', ben collegata, negozi, servizi ecc) appartamento in condominio con 2 camere, 2 bagni, cucina e soggiorno circa $1800 al mese;
- zona Carmel Valley (family oriented, dove senza macchina non vivi) casetta a schiera con 3 camere, 2 bagni e mezzo, cucina, salotto, garage biposto circa $2600 al mese.

Stipendi
Ho trovato su questo sito una lista interessante, spero sia attendibile.
Ho trovato interessante anche questo articolo, soprattutto quando fa l'esempio della famiglia americana con reddito medio :-/

[mi riservo la facolta' di aggiornare il post a mano a mano che mi vengono idee e/o con eventuali domande]

3/04/2013

1072 - facciamo finta sia ancora il 2 marzo

In America il 2 marzo e' il Read Across America, l'ho scoperto quest'anno quando (non ricordo dove) ho letto che tutti i genitori erano incoraggiati a prendere i loro bambini e leggere un libro con loro.
La data scelta per il Read Across America (an initiative on reading created by the National Education Association) e' il giorno del compleanno del Dr. Seuss.

In questi 3 anni e mezzo negli USA ho avuto modo di capire che il Dr Seuss e' famosissimo, ma io nella mia ignoranza non l'avevo mai sentito nominare prima... e anche dopo non mi sono mai presa la briga di andare a informarmi su chi fosse veramente, nonostante avessi visto in varie occasioni i suoi libri o i suoi disegni esposti, ed aver quindi capito che fosse un autore di libri per bambini.
Mi ricordo che la prima volta che ho visto i suoi disegni era quando sono andata a fare un giro dell'universita' a San Diego, ed erano esposti dentro la biblioteca...

In occasione del suo compleanno l'ho quindi googlato, e quello che ho scoperto (di inerente questo blog) e' che ha trascorso gli ultimi anni della sua vita a La Jolla, ed e' in quel periodo che ha scritto molti dei suoi libri. Questo e' quello che dice wikipedia: nel 1954 uno studio condotto sul livello di istruzione concluse che i bambini non imparavano a leggere perche' i loro libri erano noiosi, fu stilata una lista di 348 parole che i bambini di prima elementare avrebbero dovuto conoscere, poi fu chiesto al Dr. Seuss di ridurre la lista a 250 e di comporre un libro usando solo quelle parole... e che piacesse ai bambini! E il Dr. Seuss utilizzando 236 parole compose "The Cat in the Hat", uno dei suoi libri piu' famosi.

Mori' nel 1991 a La Jolla, e quattro anni piu' tardi la University of California in San Diego (UCSD) rinomino' la sua biblioteca "Geisel Library" (il nome "reale" del Dr. Seuss era appunto Theodor Seuss Geisel) in onore dei "generosi contributi" del Dr Seuss alla biblioteca e del suo impegno verso la promozione della lettura.
Ed e' infatti proprio dentro questa biblioteca che avevo visto i suoi disegni.
[la foto della biblioteca e' in fondo a questo post].

E ora non mi resta che comprare il gatto nel cappello :-)
Buona lettura a tutti!