4/19/2014

1164 - dal baby shower

Sabato scorso sono stata ad un baby shower, il secondo per me (il primo due anni fa).

La mamma in questione (di cui abbiamo parlato due post fa :-) ) e' appunto alla seconda gravidanza, mi ha detto che non sempre per il secondo figlio si fa lo shower, visto che piu' o meno le cose che servono ormai gia' si hanno.... pero' (ha aggiunto) visto che nel frattempo ha cambiato nazione e visto che vestiti da bimba non ne possiede, ha accettato volentieri quando le amiche le hanno proposto lo shower.

Nei giorni precedenti ho chiesto alle amiche che organizzavano (le host) in che modo potevo contribuire all'organizzazione, visto che al primo baby shower (due anni fa) ero andata a pranzo ad un ristorante e tutte abbiamo offerto il pranzo alla mamma (oltre ai regali), ma in questo caso lo shower era a casa di una delle amiche tra le 2 e le 4 di pomeriggio. E la host mi ha detto "guarda, se vuoi puoi portare qualcosa da mangiare, e non preoccuparti di portare nulla di regalo, e' solo un'occasione per stare insieme".

Ok... io pero' quando avevo ricevuto l'invito ero gia' andata a fare un po' di shopping (che le cose da bambina sono troppo belline), mentre di tempo per preparare cibo all'ultimo non ne avevo avuto... e soprattutto, cosa si mangia tra le 2 e le 4? e' un pranzo? e' una merenda? e' una cena?
Alla fine ho portato una focaccia semplice e un pacchetto con dei vestitini.
Bene... le altre ovviamente avevano preparato di tutto di piu' da mangiare (sia dolce che salato), e soprattutto tutte avevano portato il regalo :-)

Il tono della festa era abbastanza formale... tutte le altre avevano o due figli o erano alla seconda gravidanza, quindi si e' parlato abbondantemente della triade (gravidanza, parto, allattamento).... questo in aggiunta al fatto che si parlava ovviamente inglese e che io gia' di mio parlo poco, ho praticamente fatto scena muta ;-)
Pero' ho assorbito nozioni interessanti.

Si, ci sono stati i giochini tipo assaggiare l'omogeneizzato e indovinare gli ingredienti o bere dal biberon :-/
E invece non c'e' stata l'apertura dei regali, la festeggiata ha detto "preferisco aprire tutto dopo a casa, cosi' non c'e' nessun confronto tra i regali e nessuno si imbarazza".

Il non aprire i regali alle feste e' pratica comune qui negli usa.... i regali vengono aperti dopo a casa e poi si ringraziano le persone a una a una. A me e' sempre sembrato strano, quando pero' la festeggiata ha detto cosi' ho capito il senso di tutto cio'.... e dentro di me l'ho pure ringraziata, che chissa' le altre cosa avevano comperato ;-P

E poi ho inevitabilmente ricordato come si fa "giu' da me" in occasione delle feste "importanti" (battesimo, comunione, cresima, 18 anni, laurea ecc ecc): c'e' un tavolo vuoto affianco al festeggiato, e a mano a mano che i regali arrivano vengono aperti ed esposti con il bigliettino davanti, cosi' tutti sanno chi ha regalato cosa :-)

4/12/2014

1163 - targhe (XXIII)

Vorrei scusami, se per caso ci fosse qualche lettore affezionato in attesa...
Sul mio pc la cartella "foto targhe" e' qui aperta da un mese credo. Il blog procede a singhiozzi, come un po' tutto il resto... ma non mi voglio lamentare, ho altre priorita' (diciamo cosi').
Mi scuso pero' con i lettori affezionati e con tutti quelli che aspettano da me un'email... cenere sul capo, provvedero' appena possibile!

Intanto targhe :-)

Come da tradizione, prima le targhe degli ospiti (ne ho tante... prima o poi vedranno tutte la luce):

un paio da Yuri:


["ski hard", uno sciatore]



["granita 4"]

Un paio da Valentina dal Texas:


["lady tiger"]



["tn lady"... texan lady? tan lady (abbronzata)? tin lady (di latta)? tiny lady (piccolina)?]


Altre due da Angela da Sacramento:


["wild trout", trota selvaggia]


["how lucky am I?", quanto sono fortunato? :-)]

E una da Cristina da San Diego (tra l'altro proprietaria di una bellissima targa, che prima o poi le fotografero' di nascosto :-P, questa me l'ha mandata lei ma non e' della sua macchina):


["tutti bene" o tutto bene, che dir si voglia... molto carina!]


Dalla mia collezione vi presento...

.. prima quelle "impegnate":


["one star educate", sicuramente fa riferimento al sistema di valutazione scolastico, di cui al momento non so ancora nulla... ne parleremo tra qualche anno :-) ]



["destroy cystic fibrosis", distruggi la fibrosi cistica, con il portatarga che dice: sulla strada per curare la fibrosi cistica]



["I voted", ho votato]



["love to be vegan (vegetarian)"... come si dice, gli anni passano, le macchine cambiano, ma le targhe restano ... vedi post di giugno 2011!]

Poi quelle a tema "oceano pacifico" :-)


["me to Maui", io vado/sono stato/appartengo a Maui]



["not aloha", io interpreto come: non e' un addio, ma e' una mia interpretazione soggettiva... chi, una volta messo piede nelle hawaii, non ci vorrebbe tornare?]



["Palauan", dovrebbe essere la lingua dell'isola di Palau, nella Micronesia]



["surf you"]



["surfer"... o anche "surf fear", tipo fai surf sulle paure]


E per questo "quadrimestre" la mia targa vincitrice e'....


["jump it", saltalo... che io interpreto come: salta gli ostacoli, le difficolta', vai avanti... e come mi insegna D si salta quando si e' felici, allora tutti quanti uno, due, tre: saltare ;-) ]