l'inglese non si assorbe per osmosi

L'inglese non si assorbe per osmosi (cioe' passivamente), e' quello che vorrei rispondere a tutti quelli che mi dicono "ah, sono n anni che stai in america, ora l'inglese lo parlerai benissimo!".
Non e' vero... i misunderstanding sono all'ordine del giorno!! O meglio, lo sarebbero se parlassi inglese ogni giorno :-)

Ecco prima una piccola raccolta di quelli memorabili che ho fatto in passato.

Il risponditore automatico

Il vestito dell'infermiera.

L'importo misterioso.

Le matite colorate.


Quelli nuovi li aggiungero' qui sotto a mano a mano...

- - - - - - - - - - - - - - - -

Al playground con Little D, giochiamo con la bimba giapponese e la sua mamma, arrivate a San Diego da un paio di mesi. Ad un certo punto arriva una bimba sui 10 anni, si rivolge alla mamma giapponese e le chiede:
"Are yours the %$#@! on the table?" indicando il tavolo.
Lei non capisce, la bambina ripete:
"Are yours the %$#@! on the table?".
Lei non capisce, mi guarda con aria interrogativa.  Io sono quasi sicura di aver capito, allora le dico:
"She's asking if the gummy bears on the table are yours".
E la bambina scoppia a ridere "gummy bears, ahahahaha". Mi guarda e ride. Capisco di non aver capito.
Come se cio' non bastasse, la bimba giapponese si rivolge alla bambina in giapponese/bambinese... la bambina risponde in inglese, e vanno avanti cosi' per 5 minuti buoni.

- - - - - - - - - - - - - - - - - -

Dalla parrucchiera (ebbene, si, ho tagliato i capelli).
Mentre mi taglia e mi pettina i capelli, mi chiede se uso qualche prodotto per i capelli, io le rispondo di no, che uso solo lo shampoo. Poi dopo qualche minuto (giusto per fare conversazione) le dico, o meglio le vorrei dire, "i miei capelli stanno diventando bianchi, prima o poi dovro' tingerli" solo che dimentico il  complemento oggetto, e quindi le dico "i miei capelli stanno diventando bianchi, prima o poi dovro' tingere".. che vabe', penso, si capisce che non mi riferisco certo alle pareti di casa, ma ai capelli. Lei non dice nulla.
Solo dopo qualche minuto mi rendo conto che "dye" (tingere) si pronuncia come "die" (morire).. quindi le ho detto "i miei capelli stanno diventando bianchi, prima o poi dovro' morire".
Amen!


6 commenti:

Valentina ha detto...

ahahah qs pagina la linko nei preferiti di monito e insegnamento...visto che credo che ne collezioneró a sufficienza delle mie magari qlc la scampo!
Cmq la mia preferita é quella del bambino-pastello

Silvia Pareschi ha detto...

:-D Quello della parrucchiera è stupendo, dovrebbe stare in un libro.

CeciliaChristine ha detto...

Insegno inglese e proprio oggi il tema erano i misunderstanding e per caso ho trovato il tuo blog! ;-)

lorylò-maisia ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
lorylò-maisia ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
lorylò-maisia ha detto...

Troppo forte, io vivo a Sydney da 6 anni e mi sono ritrovata in situazuioni come queste mille volte. ti capisco :D